Il nostro sito mcasinofr.com pubblica articoli di qualità sull'attualità dei giochi di casinò (slot machine o macchine mangiasoldi, roulette, craps, baccarat e altri giochi di dadi), di carte (blackjack, poker), e delle macchine automatiche da gioco (videopoker...).


Safari

Mondo del Giurassico

Indiana Croft & Lara Jones


I Ciclisti del Diavolo

Jimmy della Giungla

Luna Park

La 'tempesta economica' dell'Europa dell'Est colpisce il settore del gioco d'azzardo

La 'tempesta economica' e le nuove normative sul gioco d'azzardo dei paesi dell'Est europeo hanno provocato un calo dei profitti del 90% nella prima metà del 2009.
Il mercato più colpito di tutti è quello estone. La Borsa estone degli operatori di casinò ha dichiarato che i ricavi consolidati sono diminuiti nel primo semestre del 2009 del 31%, fino a 61.7 milioni di euro. Il MOL (margine operativo lordo) si è deprezzato ancora di più, registrando un calo del 91%, cioè solo 1.53 milioni di euro rispetto ai 17.25 milioni registrati nel 2008.
L'operatore "Olympic Entertainment" gestisce circa 90 casinò in 8 paesi dell'Europa dell'Est. Nel 2009 la società ha subito pienamente gli effetti della difficile situazione economica dei mercati baltici e della chiusura di tutte le sale da gioco dell'Ucraina, prevista dalla nuova normativa adottata all'inizio dell'estate.
Olympic Entertainment ha dichiarato di aver registrato perdite in 27 delle sue sale da gioco, di cui cui 13 situate in Estonia e 7 in Lettonia. Il gruppo aveva già chiuso 10 sale da gioco nel 2008. Anche il personale è stato ridotto di 616 dipendenti, rappresentando 16% del suo personale. Tuttavia, la società ha affermato che le entrate del secondo semestre hanno registrato un leggero aumento del 0.7%: "Nonostante le tendenze negative del mercato durante il secondo trimestre dell'anno, il livello del fatturato consolidato si è stabilizzato dopo il significativo calo registrato nei primi due mesi del 2009".
Olympic Entertainment ha aggiunto che la chiusura di tutte le sale da gioco dell'Ucraina gli ha fatto perdere altri 1.2 milioni di euro. La società è stata costretta a chiudere le sue tre filiali ucraine,  che hanno presentato delle istanze di fallimento come previsto dalla procedura di liquidazione. Olympic Entertainment intende chiedere al governo ucraino dei risarcimenti per l'annullamento delle sue licenze di gioco. Olympic Il gruppo ha ammesso di aver già iniziato le negoziazioni in questo senso.
Nonostante la difficile situazione registrata sui mercati baltici, la Olympic Entertainment ha registrato una crescita delle entrate in Slovacchia,
Romania e Bielorussia, mentre le entrate derivanti dal mercato polacco sono in lieve ribasso.





Accueil - les meilleurs casinos en ligne francophones - casino bingo poker